top of page
  • social9771

MAGGIO E GIUGNO: DUE MESI DI WEEKEND LUNGHI PER ANTICIPARE L’ESTATE SUL LAGO DI COMO

Non sai cosa fare durante i weekend lunghi del 1° Maggio e del 2 Giugno? Una gita a Como ti permetterà di sfruttare al meglio il weekend, passando tra le vie del centro, ricche di storia, e attraverso labellezza della natura sul lago.

Ottimale sarebbe passare una giornata intera nel centro storico di Como e la giornata successiva dedicarla alla scoperta del lago.

CENTRO STORICO DI COMO

Tenete conto che il centro storico di Como è una zona pedonale, circondata dalle vecchie mura della città di un tempo.


L’ingresso principale è infatti Porta Torre, fortezza voluta da Federico Barbarossa che protegge l’ingresso più importante della città.


Dall’ingresso della città potrete prendere qualsiasi via, tutte vi porteranno al lago! Da qui al lungolago ci metterete circa 15 minuti a piedi, ma non abbiate fretta! Già che passeggiate per le vie della città, fermatevi a vedere queste attrazioni, che non potete assolutamente perdere:

IL DUOMO DI COMO

La cattedrale di Santa Maria Assunta, nota come Duomo di Como, con i suoi dipinti cinquecenteschi e gli arazzi risalenti ai secoli XVI e XVII, rappresenta uno dei più importanti monumenti dell’Italia settentrionale.


La facciata è tardo-gotica e risale alla seconda metà del XV secolo.


Accanto alla cattedrale, affacciato sulla piazza, si trova il Broletto, sede originaria del Comune della città in epoca medievale, e la Torre Civica. Sulla piazza retrostante il Duomo si trova il Teatro sociale di Como, inaugurato nel 1813.


LA BASILICA DI SAN FEDELE

La Basilica di San Fedele, in stile neoromanico, risale al 1120 ed è dedicata all’omonimo santo evangelizzatore della chiesa comasca. L’interno della basilica è a pianta a croce latina e la navata maggiore è in stile barocco e decorata da affreschi.


LA BASILICA DI SANT’ABBONDIO

La Basilica di Sant’Abbondio è una chiesa romanica, al cui fianco sorge un monastero costruito nel Medioevo che oggi ospita la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi dell’Insubria.


La basilica sorge su una preesistente balisca paleocristiana risalente al V secolo. Al suo interno sono presenti degli affreschi che adornano il presbiterio, che costituiscono uno dei cicli pittorici più integri del primo Trecento lombardo.


PASSEGGIATA SUL LUNGOLAGO

Il consiglio è quello di percorrere tutto il lungolago, a partire dal Lungo Lario Trieste, dove sarà possibile pranzare con vista lago, fino ad arrivare all’altra sponda, dominata da Villa Olmo, il cui parco rappresenta uno dei più importanti giardini dell’intera provincia di Como. Nel corso della passeggiata è possibile vedere anche lo Stadio Senigallia e l’Aero Club, la più antica organizzazione di volo con idrovolanti e scuola di volo idro del mondo.


VILLA OLMO

Villa Olmo, in stile neoclassico, ospita spesso esposizioni temporanee; ma oltre alla possibilità di fare un “bagno di cultura” all’interno della villa, è possibile rilassarsi nella tranquillità del suo giardino. È il luogo ideale per ripararsi dal caldo estivo, sdraiandosi all’ombra del suo monumentale cedro del Libano.


IL TEMPIO VOLTIANO

Il Tempio Voltiano è un museo che ospita un’esposizione permanente dedicata ad Alessandro Volta, dove è possibile vedere, tra le altre cose, la pila voltaica. Esso venne inaugurato nel 1928, nell’occasione del centenario della morte di Alessandro Volta. Il suo esterno è in stile neoclassico, pensato appositamente dall’architetto Federico Frigerio per onorare l’uomo che rappresentava il genio dell’Era Napoleonica.


LA FUNICOLARE

La Funicolare di Como collega la città al comune di Brunate, situato sulla montagna che sovrasta il lago. Dall’alto della montagna sarà possibile ammirare il Lago e la città di Como. Essa venne inaugurata nel 1894; prima di allora, il paese era raggiungibile solamente tramite una mulattiera.


BRUNATE

Non si può lasciare Como senza prima aver visitato Brunate. Il paese è raggiungibile tramite la Funicolare di Como-Brunate.


Per raggiungere la sommità della montagna, però, è necessario seguire un percorso a piedi tra Ville in stile Liberty, che in passato erano i luoghi di meta per le vacanze della nobiltà lombarda.


Giunti in cima, si potrà godere del Panorama dal Faro Voltiano e dalla sua terrazza, che spazia sull’arco occidentale della catena alpina, fino al Monte Rosa. Esso venne eretto in occasione del centenario della morte di Alessandro Volta.


IL LAGO DI COMO

Il modo migliore, ed il più suggestivo, per visitare Como è dal lago. La prospettiva della città cambia totalmente dall’acqua e regala ai visitatori degli scenari da cartolina. È possibile visitare il primo bacino di Como in battello, tratta durante la quale sarà possibile vedere i principali comuni della città e godersi la vista di alcune delle più belle Ville dell’Italia.


Per poter visitare il lago, è necessario recarsi presso Piazza Cavour, di fronte alla quale si trova il pontile dal quale partono tutti i battelli per la visita del lago. La visita del primo bacino di Como comprende le località di Cernobbio, Moltrasio e Torno. La magia nei tre borghi sopracitati sta proprio nel loro centro. La bellezza viene dai monumenti storici e dalle viuzze del centro, che li rendono unici e ti fanno fare un salto indietro nel tempo.


Forse, tra i tre, il paese più caratteristico è Torno. Il borgo è incorniciato da ville e chiese antiche, che riflettono il suo prestigio ma anche la sua storia travagliata, fatta di conflitti e saccheggi con la città di Como. Addentrarsi per i vicoli del centro storico che si inerpicano tra le colline è un'esperienza unica. Simbolo di Torno è la meravigliosa chiesa di Santa Tecla, che si affaccia sulle acque cristalline del lago.


Altrimenti è possibile visitare anche le località più a nord del lago, come Bellagio e Varenna.


Il centro storico di Bellagio, con i suoi numerosi negozietti situati lungo strette viuzze a gradoni, intervallate da passaggi e portici, è rinomato in tutto il mondo. L’atmosfera che si respira tra le sue vie è quella di un borgo molto vivace ed elegante.


Varenna è un piccolo borgo di pescatori in cui la vita scorre con lentezza. Anche qui, il centro storico è da non perdere. Molto suggestiva è poi la passeggiata degli innamorati, una passerella a picco sul lago di circa 250 metri che, a filo della roccia, collega il nucleo storico di Varenna all’imbarcadero.


Se tutte queste idee non sono sufficienti, dai un’occhiata agli atricoli precedenti per vedere cos’altro fare sul lago di como:





DOVE SOGGIORNARE: HOTEL PARADISO

Hotel Paradiso si trova a Brunate, sulla montagna sovrastante Como. Per raggiungere il centro città, quindi, basterà prendere la funicolare: in meno di 10 minuti vi troverete sul lago!


Oltre ad essere vicinissimo al centro di Como, Hotel Paradiso gode di un panorama impareggiabile! Da qui riuscirete ad avere una “anteprima” di quelle che saranno le vostre mete in questi weekend!


La vista dalla vostra camera è semplicemente perfetta, perfino durante la sera, con tutte le piccole luci del lago, che illuminano il lago. La colazione con vista poi è proprio una chicca!


Immaginatevi sotto il leggero sole primaverile, con un bel caffè e un cornetto in mano, a scegliere la meta del giorno con un panorama mozzafiato.



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page